PROGETTO ACQUATICITA’ 
                          
Il progetto acquaticità è ormai un progetto consolidato negli anni proprio perché si ritiene che la piscina rappresenti un’opportunità non solo per avviare i bambini all’esercizio fisico, ma soprattutto un’esperienza che favorisce la scoperta di un aspetto fisico, come l’acqua, che offre notevoli spunti per la crescita globale della persona.
L’attività, infatti stimola meccanismi di adattamento e di conquista progressiva dell’autonomia in un contesto fortemente coinvolgente sia dal punto di vista conoscitivo -relazionale                                                                                                                                                                                                             

FINALITA’
 Allargare il campo conoscitivo/epserienziale
 Allargare il campo delle conoscenze sociali
 Offrire l’opportunità a tutti i bambini di vivere molteplici esperienze formative

OBIETTIVI
 Favorire la conoscenza e l’adattamento del bambino al nuovo ambiente (assumere comportamenti adeguati alle varie situazioni, accettare ed interiorizzare le regole della piscina)
 Promuovere la conquista dell’autonomia
 Rafforzare il sé
 Familiarizzare con l’elemento acqua
 Padroneggiare schemi ed esperienze motorie nuove.

TEMPI
 Da ottobre a gennaio con cadenza settimanale
 Mercoledì dalle 9,30 alle 10,30 (15 minuti di riscaldamento prenatatorio e 45 minuti in acqua con l’istruttore)
 L’inizio è previsto per il mese di Ottobre 2017
UTENTI
 Bambini dell’ultimo anno di frequenza scuola materna (5/6 anni)

RISORSE
 Due insegnati a bordo vasca in caso di bisogno
 Un istruttore in acqua ogni 9/10 bambini
 La collaborazione delle famiglie per il momento del cambio e delle docce
 Pulmino del comune che effettuerà il trasporto


Per saperne di più...


PROGETTO MINI-VOLLEY

in collaborazione con:

   

Progetto di attività motoria “Tutti in Campo - il piacere del Volley” dalla psicomotricità al Minivolley (Baby volley).

Attività al fine di fare comprendere ai bambini/e coinvolti l’importanza di praticare fin dalla giovanissima età un’attività fisica in un contesto di squadra e quindi di rispetto verso i compagni con regole che vanno osservate.